Il mio sogno proibito-Monica Murphy

il-mio-sogno-proibito

Trama:L’ho sempre saputo, fin dal primo momento in cui l’ho vista. Era la ragazza perfetta per me, l’unica che desiderassi, la sola che avrei mai potuto amare. Lei è la luce, io sono le tenebre. Lei è innocente, io mi sono macchiato di fin troppe colpe. Lei è buona, io cattivo. Lei è un sogno che si avvera, io l’incubo che la tormenterà ogni notte. Veniamo da due mondi diversi. Eppure è me che vuole, perciò ci teniamo stretto quello che abbiamo, finché è possibile. Lei è il mio amore segreto, e io sono il suo. Ma il problema è che i segreti non restano mai tali a lungo. E quando scopriranno che stiamo insieme, dovremo fare di tutto per metterci in salvo. Io non la lascerò nelle loro mani, perché Reverie Hale è mia».

La mia opinione:

-Magari “promesso” può essere il nostro per sempre-

No ok…non dicono questa frase nel libro, ma ad un certo punto ho pensato sul serio che potessero dirlo. Era una situazione dannatamente familiare. (Per coloro che non lo hanno letto sto parlando del libro “colpa delle stelle”)

Ma qui l’argomento principale non è la perdita, non è la morte, non è il cancro…ma è l’amore, il primo amore, quello unico e vero, che si spera sopravviva alle molte difficoltà.

La trama del libro sinceramente è molto banale e già sentita mille volte. Reverie, figlia perfetta di un Ministro di Dio, ha vissuto tutta la sua vita sotto una campana di vetro, senza amici, senza fare vere esperienze ed, ovviamente, si innamora dell’ultimo ragazzo con cui dovrebbe stare (logico no!?). Lui è Nick, ex carcerato, anche se innocente, rimasto ormai senza genitori, inizierà a lavorare nella tenuta estiva della famiglia della ragazza e farà di tutto per non innamorarsi della figlia del capo.

Ed ora ammettiamolo? Quanti libri ci sono con una trama simile? Beh io direi molti!

Ora non voglio dire che questo libro l’ho detestato, perchè non è vero, è un racconto ben scritto, con una scrittura semplice e fluida ed ho apprezzato molto il fatto che è scritto da entrambi i punti di vista, ma quello di Reverie è sotto forma di diario.

Ma per il resto l’ho trovato molto infantile, è vero che i protagonisti sono molto giovani, 17 anni lei, 18 lui, ma alcune volte sembrano davvero molto più piccoli, ed anche per questo motivo la lettura non è mai riuscita a coinvolgermi davvero.

Non mi è piaciuto neanche il fatto che la morte del genitore sia raccontata in un modo così veloce e superficiale.

Probabilmente avevo aspettative troppo alte per questo libro, perchè avendo letto la serie “one week girlfriend” della Murphy, che personalmente ho adorato, ho pensato che anche questa serie sarebbe stata all’altezza. Ma decisamente no…non ci si avvicina minimamente.

Quindi dopo un finale che fa rimanere con l’amaro in bocca, bisogna solo aspettare che esca il seguito sperando in una lettura più coinvolgente.

Consigliato:Ni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...