L’uomo giusto al numero sbagliato-Elle Casey

5182rw0wsll-_sy346_

Trama

Quando riceve un SMS anonimo che le chiede di raggiungerla in un bar malfamato nel centro di New Orleans, convinta che il mittente sia sua sorella e pensando che abbia perso la ragione, May Wexler decide di andare in suo soccorso. Perché Jenny dovrebbe trovarsi in un locale per motociclisti? E infatti Jenny non è in quel bar con i suoi bambini, e l’unica a finire nei guai è proprio May. Con le sue espadrillas rosa e l’amato Chihuahua nella borsetta, in quel postaccio salta all’occhio come un’insegna al neon. E quando qualcuno inizia a sparare, non ha altra scelta che seguire il massiccio uomo barbuto che sembra l’unico disposto ad aiutarla. May si ritrova così alla Bourbon Street Boys, l’agenzia di sicurezza privata gestita dal muscoloso Ozzie, che non solo le offre protezione (e anche un lavoro), ma senza barba si rivela un’eccitante distrazione. Presto May si renderà conto che il malvivente armato che la sta cercando non è il suo unico problema.

Un numero di telefono sbagliato l’ha messa in questo pasticcio… potrebbe averla condotta anche dall’uomo giusto?

Recensione

Prendete la giusta dose di suspance, aggiungete una manciata di dialoghi davvero divertenti e infine aggiungete un pizzico di romanticismo.
Mi sento molto Giovanni Muciaccia in questo momento.
FATTO?
ora amalgamate bene il tutto e quello che verrà fuori sarà L’UOMO GIUSTO AL MOMENTO SBAGLIATO!
giovanni_muciaccia1
Il libro inizia con un esilarante dialogo tra May, la nostra protagonista, e Jenny sua sorella con evidenti problemi con il correttore automatico del telefono.
 Sorella: Mi serve una pausa. Porto le zecche al centro commerciale.
Rimango perplessa. Da quando in qua chiama i suoi figli “zecche”? Voglio dire, le stanno sempre appiccicati, però…
Io: Zecche?
Qualche secondo dopo arriva la sua risposta.
Sorella: Volevo dire checche. Maledetto correttore automatico.
Poi, due secondi dopo:
Sorella: Uffa! Non checche! Voglio uccidere il cazzo che ha cagato sulla mia merda perché sta diventando tutta gelatina.
A quel punto sto ridendo troppo forte per potermi fermare.
Sorella (di nuovo): Merda! Merdosissimo correttore automatico del cavolo! Sto portando i cocchi al centro commerciale e voglio uccidere il cane che ha cagato sulla mia erba perché sta diventando tutta giallina. Ti prego, fammi muggire.
Sorella (di nuovo): FAMMI MORIRE, NON FAMMI MUGGIRE. CHE HAI CHE NON VA, CORRETTORE??? PERCHÉ SEI COSÌ SCHIFOSO???
Riesco a malapena a premere i tasti per quanto sto ridendo.
Io: Chiama il loro padre e prendi un tranquillante. Verrò più tardi.
Sorella: Mi serve un telefono nuovo. Vado dal ricettatore a comprarne uno.
Io: Sarebbe una transazione interessante. Accetta carte di credito?
Sorella: RIVENDITORE, NON RICETTATORE. E voglio cavalcare il correttore automatico.
Io: LOL. Cavalcalo, sorella. Cavalcalo con foga.
Sorella: Taci. Voglio cancellare il correttore, non cavalcare. Maledetto corridore.
Giuro che avevo le lacrime agli occhi dalle risate!
tumblr_nmnxbssLra1s7ub96o1_400.gif
 Ma la vera avventura di May inizia quando le arriva un messaggio sul telefono che indicava un ora e un luogo di appuntamento e, pensando che fosse da parte della sorella, si ritroverà, con la sola compagnia del suo fedele chihuahua ,in un bar pieno di motociclisti dall’aria losca.
Fortunatamente tra i motociclisti e con un orrenda barba si nasconde Ozzy, agente sotto copertura di un’agenzia di sicurezza privata, la Bourbon Street Boys e che, quando la situazione sfugge di mano ed inizia a mettersi davvero male, proteggerà May portandosela con se nella sua batcaverna in un luogo sicuro.
Ozzy è il capo di questa agenzia di sicurezza, sexy, muscoloso, protettivo, ma anche dal cuore d’oro.
Non voglio raccontarvi altro sulla trama ma posso dirvi che alcune volte ripaga essere nel posto sbagliato al momento giusto!

Non puoi vivere appieno la vita se ti preoccupi sempre per quello che potrà accadere domani.

La storia è coinvolgente, ben strutturata e davvero molto divertente.
Ho davvero apprezzato il personaggio di May, perché non è il solito personaggio femminile, che tutti considerano bella, ma debole e indifesa; Si è dimostrata forte, molto divertente, a tratti un po’ strana e abile nel difendersi (soprattutto con un teaser a portata di mano)
I dialoghi tra May e la sorella sono davvero esilaranti, ma non solo; anche quelli con gli altri componenti dell’ agenzia di sicurezza sono davvero spassosi, soprattutto con Dav. Quei due mi hanno fatto morire, giuro!
Lo avrei consigliato assolutamente se non fosse stato per il finale; Ammetto di esser stata davvero delusa dagli ultimi capitoli che secondo me sono risultati davvero molto sbrigativi e frettolosi. Sicuramente incontreremo questi due personaggi anche nei libri successivi, ma ritengo che un buon finale per un libro sia fondamentale.
In conclusione, se state cercando un libro non troppo impegnativo, molto divertente e con la giusta dose di romanticismo, L’uomo giusto al momento sbagliato è il libro che fa per voi, nonostante l’insoddisfacente finale.
Buona lettura,
Mary

Consigliato:Si

Annunci

One thought on “L’uomo giusto al numero sbagliato-Elle Casey

  1. Pingback: Letture da spiaggia. Quale scegliere? | Romance_Book

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...