Tu che colori la mia ombra-Elle Eloise

cover-ebook-grande-1875x2560_300dpi

ajgsN0N

«…Se ci pensi, le tempeste sono affascinanti, vigorose, forti, pericolose e bellissime.»
Sorrido di nuovo: con Rizzo non si può dare mai nulla per scontato.
«Mi stai dicendo che sono affascinante, vigoroso, forte, pericoloso e bellissimo? Rizzo, non ti facevo così audace…»
La stringo di più a me, mentre ridiamo. Premo il suo corpo sul mio e credo che si incastrino alla perfezione.

Quando Paolo torna a casa, in Italia, ad attenderlo c’è la solita vita: appartamento,
famiglia, università, amici. Ogni cosa al proprio posto, tranne se stesso. Il momento di andare avanti è arrivato, ma chiudere col passato sembra ancora impossibile. Il vuoto interiore che la mancanza ha creato quasi lo soffoca e i colori sbiadiscono di fronte al ricordo che, sottile, affligge i suoi incubi. L’improvvisa comparsa di Noemi Rizzo lo catapulta indietro nel tempo, a quando una ragazzina dai capelli rossi faceva di tutto per attirare la sua attenzione. Selvaggia e coraggiosa, sempre sorridente, lei si insinua nella sua routine e Paolo ha la sensazione che il sole stia tornando a far capolino tra il velo di grigiore. C’è qualcosa in lei che gli fa credere di poter tornare a guardare se stesso con occhi nuovi, qualcosa che non lo fa cedere, ma che lo sprona a lottare contro tutto ciò che non vorrebbe mai diventare. E d’improvviso l’attrazione esplode.

hUulh4c

Se avete letto la recensione del primo libro di questa serie, Apri gli occhi e comincia ad amare (recensione qui), allora saprete come la storia di Sara e Isaac mi aveva completamente rapito, fatto innamorare completamente di Isaac, fatto provare una miriade di emozioni diverse e la loro tormentata storia mi è rimasta incatenata nel cuore per molto.
Ma poi ho letto Tu che colori la mia ombra.
Dopo aver letto la storia di Paolo, l’unica cosa che riuscivo a pensare era: Isaac? Isaac chi?
La storia di Paolo e Noemi ha superato di gran lunga la storia precedente, polverizzandola completamente e sostituendola nel mio cuore.
Avevo grandi aspettative per questo romanzo e sono davvero contenta di dire che sono state più che soddisfatte.

Quando sarò abbastanza sveglio da accorgermi del valore
delle cose prima di perderle?

La storia inizia esattamente dove il libro precedente si concludeva.
Ritroviamo i tre Amigos in macchina durante il viaggio di ritorno da Sant Jakob, dove Sara ha deciso di mettere radici.
Paolo, che forse nel primo libro abbiamo un po’ odiato, è devastato dall’abbandono di Sara.
In poco tempo ha perso due care amiche, le migliori amiche. Si sente perso, solo,  incapace di andare avanti.
Poi un giorno incontra Noemi. E tutto cambia.

Non ho il coraggio di avvicinare questa ragazza, so che avrebbe la facoltà di trapassare il mio sterno con la mano e spappolarmi il cuore se solo mi rivolgesse uno dei suoi sorrisi.

I due hanno un passato che li accomuna, fin dall’adolescenza; vicini di casa in un quartiere malfamato di periferia, entrambi hanno fatto parte di un mondo che non prevede un futuro roseo, che li spingeva a tutti i costi alla criminalità e malavita, ma in qualche modo i due giovani protagonisti sono riuscite a non farsi risucchiare dal nero più profondo e condizionare dalla malvagità che quella vita ha da offrirgli.

Siamo galleggiando in mezzo ad una tempesta, nell’occhio del ciclone.
E ci siamo solo noi due, in bilico tra la vita e la morte,
tra il noto e l’ignoto, tra il tutto e il nulla.

Ma Noemi non è più la ragazza che Paolo ricorda; impacciata, insicura, che voleva sembrare più grande per farsi notare. Noemi è diventata una giovane donna, attraente, energetica, raggiante, sempre positiva, divertente.
Con lei la vita scura, cupa e incolore di Paolo diventa un arcobaleno di colori.

Ci sono persone che non hanno il coraggio di ascoltare il proprio cuore,sai? Queste persone sono destinate a non trovare la propria felicità, perchè tentano in tutti i modi di far felice qualcun altro.

Ho amato ogni singola parola di questo romanzo. OGNI. SINGOLA. PAROLA.
Se nel libro precedente avevo odiato Paolo che cercava di mettersi tra Sara e Isaac, dopo aver conosciuta la sua storia, le sue motivazioni, i suoi pensieri più profondi…beh è stato davvero molto facile innamorarsene completamente.
Ho davvero apprezzato anche il personaggio di Noemi con la sua testardaggine, caparbietà e la sua ostinazione ad affrontare nuove sfide ogni giorno, nonostante la vita le ha posto dei limiti. Ma Noemi è una ragazza forte, che non si ferma alla prima difficoltà e che ci fa comprendere che a volte i veri limiti sono solo nella nostra testa.

La vita non è un accumulo di tempo,
è l’intensità dei nostri respiri.

Buona lettura,
Mary

Consigliato:Assolutamente si

Annunci

One thought on “Tu che colori la mia ombra-Elle Eloise

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...