The wild boy-Samantha Towle

the-wild-boy_8527_x1000.jpg

 

ajgsN0N

Tru Bennett, giornalista che si occupa di musica, è riuscita in un’impresa impossibile: conquistare il cuore di Jake Wethers, il tipico bad boy, famosa rockstar. Ora stanno progettando il loro matrimonio e una nuova vita insieme negli Stati Uniti. Naturalmente a Tru manca Londra e la sua migliore amica, Simone, ma vivere per sempre con Jake a Los Angeles è fantastico… no? Sbagliato. Perché essere una coppia celebre può avere conseguenze pesanti: dirigenti musicali avidi, paparazzi dietro l’angolo, il passato di Jake sempre in agguato. E a peggiorare le cose arriva la decisione di Jake: non intende avere figli, sarebbero solo il modo per dire addio al suo successo. Tru ama Jake più di ogni altra cosa, ma quando una crisi minaccia di distruggere tutto quello che hanno costruito, la coppia deve confrontarsi con la realtà: e se l’amore non fosse sufficiente?

 

hUulh4c

Salve Readers! Eccomi qui a recensire il secondo volume della “Storm Series” di Samantha Towle: THE WILD BOY. In questo secondo volume ritroviamo i personaggi, Tru e Jake, che abbiamo potuto conoscere nel primo #1 The Bad Boy. Tru e Jake vivono serenamente la loro stupenda storia d’amore immersi in quella che possiamo definire la bolla rosa degli innamorati, ma ahimè le bolle solitamente sono destinate a scoppiare. Sarà così anche per loro? Scopriamolo insieme.

Tu fai di me quello che sono, mi rendi migliore.
Senza di te non sarei niente.

La nostra bella Tru è pronta a lasciare Londra per andare a vivere con Jake nella mitica L.A. (mamma mia quanto vorrei andarci anche io!).

Tutto sembra andare a gonfie vele finché, i due piccioncini, non si ritrovano ad affrontare uno degli argomenti più insidiosi che ogni coppia deve affrontare: i bambini. Tru li vuole, ma Jake, traumatizzato dal rapporto inesistente che ha avuto con suo padre, si oppone. È la paura di non essere all’altezza a spingerlo a chiudersi e a rifiutare questa opzione. La domanda focale di questo libro è: riuscirà a superare la sua paura e ad andare oltre per amore?

Mi spiace ammettere che anche in questo volume non ho trovato un qualcosa di originale e pazzesco che mi facesse dire wow o che mi facesse emozionare e sentire vicina ai personaggi.

Con grande sorpresa mi ritrovo a spendere due parole in favore di Tru, che da donna insicura e confusa, ma anche un po’ viziata del primo volume (ammetto di averla minacciata una volta o due durante la lettura di The Bad Boy) qui si è dimostrata essere una persona più matura sempre pronta ad aiutare e ad essere una buona amica nei confronti degli altri membri della Band.

Altro punto a favore di questo volume rispetto al primo è la presenza più costante degli altri musicisti, che effettivamente mi incuriosiscono non poco. Inserimento dovuto anche dal fatto che il terzo libro sarà incentrato su Tom il “provolone” con una passione per le belle donne (Passatemi il termine non volevo essere troppo volgare XD).

Rimetto il mio giudizio finale sull’intera serie dopo la lettura del terzo volume, per ora confermo il Ni per l’autrice.

Alla prossima,
Mik

3 cuori - Copy

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...