Radice-Liliana Marchesi

22843529

ajgsN0N

Un mondo perfetto in cui non vi è posto per la criminalità.
Un Sistema impeccabile, il Mind, che ha saputo estirpare il marcio dalla società e donare a tutti una vita serena e tranquilla.
Certo, le differenze fra classi sociali ci sono ancora, ma a tutti è stata data l’opportunità di vivere con dignità.
Solo una piaga affligge l’umanità: le numerose ed inspiegabili morti neonatali alle quali nessuno sembra voler dare il giusto peso. Nessuno eccetto Kendall, che si ritroverà suo malgrado coinvolta nell’incredibile verità che si cela dietro a questi decessi. 
In una fredda notte di Brooklyn, la vita di Kendall Green verrà sconvolta da un incontro inaspettato che le rivelerà l’esistenza degli Orfani, una fazione segreta che è riuscita a sottrarsi al controllo del Mind e che farà di tutto per far crollare quest’impero di menzogne.

hUulh4c

Ciao a tutti gli amanti della parola scritta! Oggi sono qui davanti al pc a scrivere di un libro che ho appena terminato di leggere. Un libro che per essere descritto merita qualche premessa su di me e sul panorama letterario contemporaneo. Partiamo dal fatto che sono una lettrice accanita e che sin da piccola ho amato storie fantasy e universi distopici in cui immaginazione e storie d’amore creavano per noi lettori mondi magici ed unici.

Fatta questa premessa posso affermare in tutta onestà di aver letto quasi tutte le saghe di questo genere letterario, conosciute e non. Naturalmente crescendo ho ampliato moltissimo, ma questo fantasy/distopico/romance rimane sempre il genere che mi colpisce di più. Negli ultimi anni, grazie a saghe come Hunger Games e Divergent (…), è un genere che è diventato molto noto e diffuso, prima eravamo quattro gatti a leggerli e venivamo additati come piccoli nerd asociali XD. Purtroppo essendo molti gli autori che si dedicano a questo stile solitamente si tende a cadere nel letto e riletto. Quando ci è stato proposto di leggere questo romanzo, “Radice”, da vera nerd mi sono lanciata in avanti per farlo mio, ma avevo paura di prenderci la solita “delusione”. Dunque oggi quello che vi propongo è di scoprire insieme a me in questa recensione se i miei sogni e le mie speranze da brava nerd sono stati soddisfatti o ampiamente distrutti!

“Radice”, primo volume di una saga firmata Liliana Marchesi, è una saga distopica ambientata nella New York del 2044. Kendall, protagonista del romanzo, è una ragazza comune, semplice che vive in un mondo perfetto, governato da un sistema perfetto: il Mind. Possiamo definire quest’ultimo come un sistema governativo che è riuscito dove molti altri hanno fallito, prendendo il potere hanno cancellato la criminalità e la violenza. Sembra un’utopia che è diventata realtà, ma è davvero così? Il mondo non è più sotto il giogo della criminalità verissimo, ma allora perché la mortalità neonatale che affligge la città di Brooklyn e l’umanità intera sembra non interessare a nessuno? Nemmeno alle stesse madri che perdono i loro figli appena nati? Kendall si scontra e si incontra con una situazione che la obbligherà ad aprire gli occhi e comincerà a capire che forse la perfezione non esiste e che c’è un lato oscuro dietro al MIND. Dovrà prendere una decisione: tornare a far finta di niente e dimenticare, oppure alzarsi in piedi e con Trevor, (UOMOULTRAGNAM) spalancare gli occhi e riprendersi ciò che le è stato tolto?

Ciò che ci rende unici è la libertà di essere noi stessi.
Se ci tolgono questo… è come se ci condannassero a vivere nell’ombra della morte.

“Radice” non è un romanzo che ho semplicemente letto, ma l’ho divorato. L’ho vissuto, l’ho sentito sulla mia pelle. È un libro che ha tutto al posto giusto: mistero, enigmi, amore, amicizia, lealtà, paura, forza di reagire. Non volevo smettere di leggere, continuavo a mangiare parola dopo parola, perché dopo poche righe mi sentivo parte della storia e del mondo distopico scaturito dalle favolose capacità di Liliana Marchesi. È un primo capitolo avvincente, travolgente e i personaggi diventano familiari, come vecchi amici.

Mi sono sentita particolarmente vicina alla protagonista e questo ha sicuramente contribuito a farmelo amare ancora di più. Ammetto che ci sono stati due episodi in cui mi sarei lanciata tra le pagine del libro per andare da Kendall in aiuto! Si ogni tanto mi sento come un principe azzurro 😀

La fine mi ha lasciata totalmente in sospeso e in preda a deliri mistici, tant’è che ho cominciato subito il secondo volume della saga IMPIANTO. Ammetto che se l’autrice l’avessi avuta vicino, l’avrei legata alla sedia per estorcerle informazioni sul seguito della storia XD. Non può fare questo al mio piccolo e fragile cuoricino. NONO XD Libro consigliato? MUOVETEVI a leggerlo, non ve ne pentirete. Coro ultras per Liliana Marchesi.

A presto,
Mik

5 cuori

Annunci

3 thoughts on “Radice-Liliana Marchesi

  1. Pingback: Impianto-Liliana Marchesi | Romance_Book

  2. Pingback: Presentazione: R.I.G. Saga-Liliana Marchesi | Romance_Book

  3. Pingback: Intervista all’autrice: Liliana Marchesi | Romance_Book

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...