Impianto-Liliana Marchesi

Impianto.jpg

ajgsN0N

Dopo essere stata strappata ad una vita che credeva sua, Kendall si è ritrovata immersa in un mondo completamente diverso da come le era apparso sino a quel momento. E proprio mentre era sul punto di scoprire l’origine del legame fra lei e Trevor, il leader degli Orfani, un susseguirsi di avvenimenti imprevedibili l’hanno costretta a separarsi da lui.Kendall è ora nelle mani di Axel, che più di chiunque altro desidera riesumare i suoi ricordi perduti in modo tale da poter entrare in possesso dell’informazione che brama disperatamente.
Ma come la convincerà a collaborare?
Che effetto avrà l’innesto della Radice su di lei?
I giorni che trascorrerà nella sede del Mind comprometteranno l’opinione che si era fatta degli Orfani?
Oppure farà di tutto per trovare il modo di tornare al Mausoleo da Trevor.

hUulh4c

Ciao Readers, eccomi qui di nuovo a parlarvi della saga scaturita dalla penna infuocata di Liliana Marchesi, autrice di romanzi di genere distopico. Quello di cui vi parlerò oggi è il secondo volume della saga intitolato “Impianto” (romanzo precedente “Radice”—> Recensione qui.). Prima di passare a descrivervi quello che ho provato e pensato leggendo questo romanzo credo sia doveroso un veloce “Previously on…” (cercando di evitare spoiler per chi ancora non avesse avuto modo di leggere il primo…ma che cavolo aspettate??? suuuuuuu!)

Nel primo romanzo ci siamo ritrovati in quella che possiamo definire una New York futuristica del 2044, dove il mondo viveva una pace apparente senza paura né criminalità grazie al Mind società che governa l’America. La nostra protagonista Kendall si era scontrata con la cruda realtà: Il Mind non era così buono e giusto come voleva far credere. Kendall aveva conosciuto gli Orfani, gruppo di ribelli e aveva intrecciato il suo cuore e la sua vita a quella di Trevor. Ma il primo romanzo è finito così lasciandoci in sospeso, mentre i due innamorati erano stati bruscamente separati (ora che ci penso dovrei farmi fare una t-shirt con scritto “Liliana sei perfida”).

In questo secondo volume, invece, Kendall si ritrova nella fazione nemica senza armi per difendersi. Ebbene sì readers, finirà dritta dritta nelle mani del Mind e dei suoi spietati capi. L’inizio non è privo di scossoni, come ci aveva precedentemente avvertito l’autrice, ma non credevo fino a questo punto! C’erano dei momenti in cui smettevo di leggere mi alzavo dalla mia postazione preferita (Divano&Plaid) giravo per la stanza e mi ripetevo come un mantra “NON Può Averlo fatto davvero!”. Incapace di smettere tornavo indietro e con avidità mangiavo parola dopo parola fino alla fine del libro.

Ragazzi miei, mentre nel primo romanzo ci siamo posti interrogativi, abbiamo conosciuto quelli che sembrano essere i buoni della storia, questo secondo romanzo ci permette di dare una sbirciata più approfondita ai nostri cattivi. Cosa che devo ammettere ho apprezzato moltissimo, è come se ci avesse dato la possibilità di prender coscienza del fatto che ogni cosa ha due punti di vista. (Se ascolterete sempre e solo la versione di cappuccetto rosso, il lupo sarà sempre il cattivo della storia)

Quello che ci troviamo dinanzi è un mondo perverso dominato dal potere e dall’egoismo personale. Segreti, enigmi ancora più profondi… e quando crederete di essere arrivati ad un punto di svolta, di aver compreso tutto… beh lì rimarrete come degli allocchi, perché effettivamente la realtà sarà ancora diversa. Ritroveremo vecchi personaggi che però appariranno in una luce completamente diversa, ne conosceremo dei nuovi e alcuni di essi assomigliano molto ai personaggi dei nostri incubi più profondi. Ogni elemento che in “Radice” sembrava posto lì e lasciato a sé stesso, ora troverà una collocazione, ma aprirà le porte di un nuovo mondo di domande sempre più incalzanti. (Vi avverto una volta letto non riuscirete che a pensare di voler leggere il terzo volume).

Solitamente i sequel tendono ad essere lenti, noiosi e anche abbastanza scontati. L’autrice mi ha stupito una volta ancora lasciandomi senza fiato. Liliana Marchesi sta dimostrando, non solo di essere in grado di scrivere in maniera tale da creare dipendenza, ma di avere in mente una direzione ben precisa e che sicuramente ci lascerà a bocca aperta. È diventata in poco tempo la mia “sadica” preferita, ma non temete c’è una piccola sorpresa nel libro che l’autrice ci ha fatto: Un piccolo scorcio di quello che è il vero amore. Non vi dico di più.

Consigliato? SIIIIII e ora vado subito ad iniziare il terzo! LILIANA il mio povero cuore non può reggere altri scossoniiiiii, sei avvisata ;D

A presto readers!
Mik

 

5 cuori

Annunci

One thought on “Impianto-Liliana Marchesi

  1. Pingback: Presentazione: R.I.G. Saga-Liliana Marchesi | Romance_Book

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...