Seconda chance a New York-Monica Talea

recensione.png

ajgsN0N

In occasione della sua prima mostra, Jenny, pittrice emergente, incontra a Dublino Peter Anderson, un critico d’arte che le propone di trasferirsi a New York per lanciare ad alti livelli la sua carriera. Qui la sua strada si incrocia, per caso, con quella di Anthony, il padre mai conosciuto con cui la madre Linda ha avuto una relazione troncata bruscamente. Antropologo, impegnato per alcuni giorni nella metropoli in un convegno internazionale, visita, per caso, la galleria con i dipinti di Jenny: due quadri raffiguranti le Cliffs of Moher, spettacolari scogliere irlandesi, risvegliano in lui ricordi mai cancellati della storia d’amore con Linda. Un romanzo sull’imprevedibilità del destino che porta spesso molti di noi ad avere una seconda chance da non sprecare.

hUulh4c

Oggi ho il piacere di parlavi di Seconda chance a New York. Sinceramente se mi fossi trovata a girovagare tra gli scaffali di una libreria non avrei prestato attenzione a questo libro, e non lo avrei preso in considerazione perché molto lontano dal genere che amo leggere; ma a volte il diverso ci sorprende e diventa davvero piacevole.

In Seconda chance a New York non troviamo una semplice storia amorosa, ma il racconto di diverse storie; direi più un intreccio di storie collegate tra loro dalla conoscenza tra i diversi personaggi.

Durante la lettura di questo romanzi ci ritroviamo a rifelettere molto e possiamo trovare all’interno di esso anche una sorta diinsegnamento;

yBTXKc4

Buttati, allora e mettiti alla prova. Quando si sente di essere in gabbia, le sbarre vanno forzate; l’alternativa è rassegnarsi e vivere da reclusi.

yBTXKc4

mi spiego meglio: i personaggi sono persone comuni e non dei qualsiasi personaggi fittizi, che affrontano gli ostacoli che la vita ci impone, che si rialzano dopo una caduta, che perdonano.

yBTXKc4

la vita crea situazioni assurde a volte; poi, i nodi si sciolgono e ogni cosa diventa all’improvviso semplice.

yBTXKc4

È per questo vi dico che per me è stata una sorpresa come libro, mi ha portato a riflettere sulle seconde possibilità, quelle che ci dobbiamo dare e quelle che dobbiamo dare agli altri. Penso che lo scopo della scrittrice è proprio quello di lanciare questo messaggio, ha voluto creare una lettura di qualità che induce il lettore a mettere in discussione le realtà e a scuotere le coscienze , dato che oggi viviamo in una società più egocentrica, materialista e orgogliosa.

yBTXKc4

Spesso si è portati a credere, a torto, che la giovinezza significhi spensieratezza; come se la difficoltà spettassero ad altre fasi, quando si è maturi e , perciò, più preparate ad affrontarle.

yBTXKc4

A questo aggiungo che ho apprezzato anche la qualità della scrittura, più ricercata e curata. In più i racconti sono arricchiti da delle descrizioni dei luoghi così piene di particolare da affascinarmi completamente, rendendo i racconti ancora più vicini alla vita reale.

yBTXKc4

La felicità poggia su un labile equilibrio poiché forze impreviste e imprevedibili sconvolgono quello che le persone vorrebbero immutabile ed eterno.

yBTXKc4

La scrittrice ha avuto la capacità di farmi viaggiare in quei posti, è riuscita a farmeli immaginare e in alcuni casi a farmi venire nostalgia. Ebbene sì… nel mio caso, ha colpito dritto al cuore nei momenti in cui descriveva posti di New York che ho vissuto e amato molto.

yBTXKc4

Penso che sia giusto credere in un nuovo inizio. Se muore la speranza di cambiare, cosa rimane allora?

yBTXKc4

Buona lettura,
Maddy

3,5 cuori

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...