BLOGTOUR: Renner’s Rules-K. Webster

3 daysSpringBreak Sale!.png

Sono una cattiva ragazza.
Sono stata mandata via.
Nuova casa. Nuove regole. Nuova scuola.

Finchè non ho incontrato lui.

Nessuno mi aveva avvisata che il Preside Renner fosse così figo.
Mi aspettavo un qualche uomo di mezza età, coi capelli grigi e un completo marrone.
Non questo.
Non oltre un metro e ottanta di muscoli slanciati e occhi verdi penetranti.
Non un boscaiolo con l’ascia in mano e una faccia rude.

È scontroso e maleducato e gli piace comandarmi a bacchetta.
Mi ritrovo a mettermi nei guai solo perchè così lui potrà punirmi.
Soprattutto col suo righello di metallo preferito.

Essere cattiva non è mai stato così bello.

hUulh4c

Buongiorno, cari lettori!
Sono qui oggi a parlarvi di “Renner’s Rules”, una novella uscita lo scorso 8 Marzo e scritta dall’autrice K. Webster, attualmente ancora inedita in Italia, purtroppo.

Avevo già letto un libro di quest’autrice prima, presa dalla curiosità che fosse stato ritirato da Amazon perchè probabilmente segnalato da qualcuno e ritenuto “troppo tabù”.
Inoltre, tutte lo decantavano come “bellissimo”, “meraviglioso”, e quindi a maggior ragione avevo voluto leggerlo, rimanendo però, ahimè, per niente soddisfatta.
Ora, con questa novella, ho voluto darle un’altra possibilità, e devo dire che si è riscattata alla grande! Nota come autrice di romanzi prettamente a sfumature dark e MOLTO erotici, anche qui la Webster non è stata da meno.

Adam Renner è un ex Marine, sopravvissuto per miracolo a una missione in Afghanistan quando aveva 19 anni, grazie al suo amico Mateo Bonilla che gli ha letteralmente salvato la vita.
Dopo quella missione, Mateo fa promettere ad Adam di tornarsene a casa sua e avere una vita normale.
E così fa.

Sono passati circa 16 anni, e Adam è ora Preside di un liceo nella cittadina in cui è sempre vissuto fin da ragazzo, gli incubi lo tengono sveglio la notte e i ricordi della guerra non gli lasciano scampo.

Tutti, a scuola, sanno di non dover scherzare con lui: è rude, autoritario e non ammette repliche da parte dei suoi studenti.
Ma tutto cambia quando riceve, dopo anni, la telefonata inaspettata dell’amico di una vita, Mateo, che gli chiede aiuto per la figlia adolescente Elma.

Elma ora ha 18 anni, Adam la ricorda quand’era appena una bambina, e sta soffrendo per la perdita della madre… si sta mettendo nei guai, frequentando cattive compagnie, quindi Mateo chiede aiuto ad Adam e gli chiede di ospitare la figlia fino al diploma.
Abituata al sole della Florida, e vestita di abiti succinti e il broncio tipico delle diciottenni, Elma arriva nella vita di Adam come un uragano, pronta a stravolgerla del tutto.

Lui fa di tutto per stargli lontano, ma Elma in qualche modo riesce a calmarlo e a far sparire gli incubi.

Il preside Renner vuole che io sia il suo piccolo segreto.

In un susseguirsi di scene MOLTO piccanti, ma anche altre più romantiche e divertenti, Elma cercherà di guadagnarsi il cuore di quel boscaiolo rude ma molto molto sexy, e di farsi amare.
Devo dire che entrambi i protagonisti, alla fine, mi hanno sorpresa: l’apparente sfacciataggine di Elma, ma anche le sue fragilità, la lacrima facile e l’adolescenza vissuta praticamente da sola. La prepotenza di Adam, il suo essere stoico, ma poi sciogliersi completamente al solo sguardo di Elma… insomma, tra questi due, la chimica è alle stelle e si avverte in ogni parola di questa breve storia.
Quattordici capitoli da leggere tutti d’un fiato, che vi faranno sospirare, arrossire e pensare “Oh, mio Dio!”

Stiamo giocando con il fuoco.
Sono il migliore amico di suo padre.
Lei è la mia studentessa.
Eppure, nessuno di noi si ferma.
Apparentemente, entrambi amiamo giocare a un gioco pericoloso.

Il tutto contornato dal modo di scrivere egregio della Webster che riesce, come sempre, a non far sembrare troppo volgari anche le storie più singolari che possano esistere.
Mi sarebbe piaciuto che durasse di più? Sicuramente sì! Ma una cosa che mi piace delle novelle è proprio questa: che la trama si consuma velocemente, che si arriva in fretta al nocciolo della storia senza troppi fronzoli e senza perdersi in frivoli dettagli che non servono a dare spessore alla storia, ma che magari potrebbero anche restare fuori o ai margini.

Una storia d’amore un po’ diversa dalle solite ma che mi ha fatta arrivare alla fine con un sorriso sulle labbra, perchè non importa l’età, la classe sociale, il colore della pelle o l’orientamento sessuale: l’amore ha mille sfaccettature, e anche se vuoi sfuggirgli sa sempre come trovarti.

Per la prima volta da sempre, mi sento libero. A causa sua.

Nella speranza di vedere presto qualcosa di quest’autrice anche qui da noi, vi auguro una buona lettura.
Elisa

 

4.5cuori

Annunci

One thought on “BLOGTOUR: Renner’s Rules-K. Webster

  1. Pingback: Anteprima: Regole proibite-K. Webster | Romance Book

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...