Contemporary Romance

BLOG TOUR & RECENSIONE: CRY BABY – Ginger Scott

Tristan Lopez è fedele ai suoi fratelli. In realtà non ha scelta, essendo nato in una gang che prende per il collo ogni ragazzino che vaghi per le sue strade.Ha donato volontariamente la propria vita a loro, sapendo che se l’avesse fatto un giorno quell’impero, guidato da ragazzi ubriachi di potere e governati dalla paura, sarebbe stato suo.

Era stato fedele nonostante tutto. Fedele quando la prigione si era portata via suo padre. Fedele quando il suo viso era stato toccato dalla pistola di una gang rivale. Fedele anche se sua madre l’aveva supplicato di scappare via quand’era tornata a casa dalla riabilitazione.

Aveva pensato al fatto di diventare qualcun altro. Era difficile non desiderare la vita di un normale ragazzo di 17 anni. Era l’unica ragione per cui aveva continuato a frequentare la scuola- per fare finta. Ma poi era sempre tornato al suo posto.

Fedele.

Riley Rojas non apparteneva al vero mondo di Tristan. Avrebbe solo dovuto far parte della fantasia, una delle tante facce con le quali doveva fingere in mezzo a file di sedie metalliche e banchi e lavagne con i compiti scritti. Ma eccola là, a spostare scatoloni dal retro di un vecchio pick-up all’interno di una casa alla quale Tristan aveva sparato durante una scommessa con i suoi amici solo qualche mese prima.

Alta abbastanza da guardarlo negli occhi e forte abbastanza da riempire la sua ombra, Riley si era fatta posto tra le strade, la sua boccaccia spavalda e senza paura davanti ai leader delle gang che terrorizzavano chiunque altro. Portava in giro Tristan sul campo da basket e giocava meglio dei suoi amici- a volte anche meglio di lui. Lo sfidava. Aveva bisogno di lui. A lui piaceva. E quando gli occhi azzurro pallido di lei avevano fissato i suoi, lui aveva smesso di fingere.

Non avrebbe potuto chiederle di andarsene perchè lei avrebbe solo piantato i piedi ancora più a fondo. Non poteva chiederglielo perchè non voleva che se ne andasse. Lei stava oltrepassando le sue linee. Stava testando la sua fedeltà.

Lui si stava innamorando.

E questo l’avrebbe fatto a pezzi.

Ben trovati cari lettori!

Oggi vi parlo del romanzo CRY BABY, dell’autrice Ginger Scott, conosciuta anche in Italia per la sua Falling Series della quale però finora è stato pubblicato solo il primo volume, “Ogni battito del cuore”, uscito lo scorso anno con Newton Compton.

Cry Baby è la storia di Tristan e Riley, due ragazzi di 17 anni che si ritrovano a vivere nello stesso quartiere e a frequentare lo stesso liceo. Sono molto diversi tra loro, ma c’è una passione che li accomuna: il basket.

Riley inizia subito a farsi strada negli stessi campi da gioco che anche Tristan frequenta, ma lui quand’è con gli amici sembra una persona totalmente diversa dal ragazzo gentile che l’aveva aiutata a scaricare gli scatoloni del trasloco solo il giorno prima…

“Avevo venduto me stesso a questa vita quand’ero un bambino, accecato da questi criminali che idolatravo e dalle storie che mi raccontavano su mio padre.”

In realtà, Tristan sta solo cercando di proteggere Riley dalla gang di cui anche lui fa parte e dalla quale vorrebbe uscire per cercare di inseguire un futuro certo.

Tra i due in breve tempo nasce un’amicizia, e anche qualcosa di più, ma le cose si complicano quando il migliore amico di Tristan, Paul detto “Joker”, sparisce.

“Non sapevo che Riley fosse là fuori. Non sapevo che stare attorno a qualcuno come lei mi avrebbe reso felice, che saremmo andati così d’accordo.”

Non voglio svelarvi altro della trama di questo young adult che ero molto curiosa di leggere ma che, ahimè, per molto più della prima metà mi ha abbastanza delusa.

L’ho trovato molto lento, noioso, l’autrice ha spiegato dettagli secondo me davvero di poco conto, e fino al 60% della lettura ho davvero fatto molta fatica a continuarlo. Diverse volte ho addirittura pensato di mollarlo e passare ad altro.

Ma, per come sono fatta, odio letteralmente non arrivare alla fine della storia e in questo caso la mia perseveranza è stata un bene!

Il libro alla fine mi ha tenuta col fiato sospeso, mi sono emozionata per la storia molto dolce che stava nascendo tra i due protagonisti, e soprattutto mi è piaciuto tantissimo il personaggio di Tristan: un apparente bad boy dal cuore buono, legato a forza a un destino che non gli appartiene, desideroso di una vita migliore, di un futuro e della libertà.

Un eroe a tutti gli effetti, che fa di tutto per proteggere le persone a cui tiene.

Un romanzo abbastanza profondo, con tematiche particolari e non semplici, ambientato nella realtà di un piccolo paesino americano paragonabile al più famigerato Bronx, senza grosse scene di passione ma che alla fine ha saputo tirare fuori anche il proprio lato sentimentale.

“Chiederei di questo momento, per baciarti adesso. E forse, se sono fortunato, posso baciarti di nuovo più tardi. Non m’importa quando. Non m’importa dove. Ma aggrappati a questo. Ricordati come ci si sente perchè io non lo dimenticherò mai.”

Se avete voglia di una storia diversa dalle solite, e soprattutto avete pazienza, dategli una chance. Sicuramente alla fine vi piacerà, come è successo a me.

Alla prossima lettura,

Elisa.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...