BLOG TOUR & RECENSIONE: Indelebile – Elisa Gioia

“Non tutte le storie sono perfette. Non tutte le storie hanno un lieto fine.

La nostra non arrivò mai all’happy ending.

Anche se lo avrebbe meritato.”

Blue Harbor, Carolina del Sud. Chase e Autumn passano tutto il loro tempo assieme, dapprima come amici d’infanzia, poi, complici le serate passate sul pianale di un vecchio pick-up, la loro amicizia si trasforma in qualcosa di più. L’amore arriva inevitabile e sfida la congregazione e la mentalità di quella piccola cittadina di cinquecento anime.

Lui, il ragazzo marchiato dall’inchiostro, silenzioso e dai mezzi sorrisi, conquista la ragazza perfetta e studiosa. Nonostante siano due libri rilegati diversamente, per un periodo di tempo scrivono la stessa storia. Sotto la giuria delle stelle, programmano il loro futuro ma, imprevedibile come un temporale estivo, una decisione improvvisa finirà per dividere le loro strade.

Dieci anni dopo, Autumn sarà costretta a ritornare a Blue Harbor per intervistare Chase, diventato nel frattempo uno dei piloti più titolati e famosi nella storia del Motomondiale.

Il ritorno a casa risveglierà in loro vecchi ricordi, li costringerà ad affrontare memorie, alcune dolorose, e scopriranno che nessuno dei due è riuscito a dimenticare il primo amore.

Per Autumn sarà anche l’occasione per guardare la sua vita con occhi diversi e rendersi conto che non ha avuto il futuro che sperava.

Sette giorni: questo il tempo che dovranno trascorrere assieme per aggiungere un nuovo capitolo alla loro storia.

Una settimana per scrivere la fine che vogliono, non necessariamente insieme.

Una scelta dolorosa li ha divisi. Un’altra, forse l’ultima, deciderà il loro futuro.

*Indelebile è un romanzo autoconclusivo, che si può leggere senza aver letto The Golden Boy.*

C’è una frase proverbiale che dice che “il primo amore non si scorda mai”, e in un certo senso è proprio così; che sia un ricordo piacevole oppure no, tutti ricordiamo la prima persona che c’ha fatto battere forte il cuore, il primo scambio di sguardi, il primo bacio sotto un cielo stellato o sulla panchina di un parco.

Ed è proprio questo su cui è incentrato INDELEBILE, il nuovo romanzo dell’autrice italiana Elisa Gioia, uscito il 29 Ottobre. Secondo volume autoconclusivo della serie Broken Stars, “Indelebile” è la storia di Chase e Autumn e di un amore che resiste al tempo e alle avversità della vita.

Due ragazzi che si sono conosciuti tra i banchi di scuola, ma che il destino ha poi diviso.

Lui, diventato un affermato campione di moto gp, e lei, ancora alla ricerca del proprio posto nel mondo, che si accontenta di lavorare come curatrice di una rubrica sull’oroscopo delle star sperando un giorno di poter sfondare come giornalista e scrittrice e venire finalmente presa sul serio.

Quello che non sa è che presto quest’occasione di una vita arriverà, ma a caro prezzo: quello di rivedere Chase, il suo primo amore, il suo Unico, dopo ben dieci anni dall’ultima volta che ha segnato anche la fine della loro storia d’amore.

Ognuno di noi ha L’UNICO. Colui di cui ci siamo irrimediabilmente innamorate e a cui la nostra mente corre sempre. Non importa in quanti pezzetti abbia frantumato il nostro cuore; lui, l’unico, sarà sempre il nostro termine di paragone per ogni uomo che incontreremo e di lui non riusciremo mai a liberarci, nemmeno dopo dieci anni di distanza. Chase era stato il mio primo.

Autumn dovrà scrivere un articolo con un’intervista proprio su Chase, e questo la riporterà nella cittadina di Blue Harbor, nello stesso posto e sulle stesse tappe che hanno segnato l’inizio e la fine del loro amore, a stretto contatto con l’uomo che le ha spezzato il cuore e che, malgrado tutto, non riesce a dimenticare.

Avevo cacciato Chase in un angolino della mia mente per tutti quegli anni. Proprio dieci anni prima lui era uscito dalla mia vita, me l’aveva cambiata e poi, così com’era arrivato, se n’era andato. Purtroppo però non si era preso solo un centimetro del mio cuore: l’aveva portato via con sè, per intero.

Questo libro è stato un vero e proprio viaggio. Mi sono immersa completamente e rivista molto nel personaggio di Autumn, ho capito le ragioni della sua rabbia verso Chase, il suo essersi sentita abbandonata e non amata abbastanza, messa da parte per inseguire il grande sogno di sfrecciare su una moto da corsa e vincere il mondiale. Mi è piaciuto tantissimo il blog che scriveva sotto falso nome (quello di “Stella Binaria”), dove raccontava la sua storia con Chase, rimanendo nell’ombra ma allo stesso tempo aprendo il suo cuore a dei perfetti lettori sconosciuti, per poter avere una valvola di sfogo. Nemmeno il suo essersi trasferita a San Francisco basterà a farle dimenticare Chase, e soprattutto all’inizio, Autumn se lo ritroverà praticamente ovunque.

Chase, dal canto suo, si è riscattato alla grande. Non voglio dire molto sul suo conto, per non svelare troppi dettagli della storia, ma vi posso assicurare che alla fine capirete tutte le ragioni che aveva avuto Autumn di innamorarsi di lui!

Avevo sentito tutto il peso di quello sguardo, travolgente tanto da farmi quasi perdere l’equilibrio. Però non potevo innamorarmi di nuovo di lui, trovarmi ancora a scrivere il suo nome con un cuore vicino sul primo foglio che mi capitava sottomano o a fantasticare storie da romanzi.

Ho amato anche gli altri personaggi della storia: Abigail e Jacey; Margareth, la madre di Autumn e le sue amiche del Club delle Caldane Anonime (che mi hanno fatto crepare di risate); Amanda e Christopher, i colleghi di Autumn al giornale Stars e tutti gli altri abitanti di Blue Harbor, comprese le pettegole del quartiere e la stronza del liceo, Belle.

Una cittadina pittoresca del Sud Carolina, che mi ha ricordato tanto la Stars Hollow di “Una mamma per amica”, e che per questo ho adorato da impazzire!

Inoltre, l’autrice ha saputo descrivere benissimo i luoghi, i colori, addirittura i profumi che si respiravano in quel luogo piccolo ma magico, composto da sole cinquecento anime, ma che mi ha fatto venire voglia di prendere il primo aereo e partire per l’America alla ricerca di quei paesaggi mozzafiato. E il fatto che fosse ambientato proprio nella stagione autunnale, nonchè la mia preferita, ha fatto sì che me ne innamorassi ancora di più.

Una storia intensa, a volte da cardiopalma, che mi ha fatta emozionare, commuovere, ridere, alzare gli occhi al cielo e anche arrabbiare alcune volte. Un romanzo che, non lo nego, mi ha ricordato quelli che tanto amo di Nicholas Sparks, uno dei miei autori preferiti in assoluto!

“Ti meriti di trovare un amore che ti consumi, così tossico da impedirti di tenere le mani nelle tasche dei pantaloni, che ti rubi il fiato e che non ti faccia dormire la notte.”

Un libro che va letto e assaporato, al quale aprire il proprio cuore, che vi porterà sul viale dei ricordi e vi farà ripercorrere il primo amore, allo stesso modo di Autumn e Chase.

Un amore che forse, nemmeno il tempo e la distanza riuscirà a separare.

Sotto la luce delle stelle, su quel pontile davanti al Lullaby Inn insieme ai nostri protagonisti, vi lascerete cullare dal rumore delle onde del mare e dal frinire dei grilli, in una fresca serata di Ottobre mentre il cielo si riempirà di nuvole e il vento vi scompiglierà i capelli.

Alzerete gli occhi al cielo e proprio là riuscirete a scorgere il vostro futuro.

“Quella stella più luminosa delle altre cos’è?”

“Siamo noi.”

“Cosa?”

“È una stella binaria. Dalla Terra, agli occhi di un osservatore sembra una stella singola, invece si tratta di un sistema composto da due stelle che orbitano una vicino all’altra, si attraggono, gravitano intorno allo stesso punto per tutta la vita. Sono talmente luminose che l’uomo da qui non ne vede la separazione.”

“E io sono la tua stella binaria?”

“Sì, Peanut. Le stelle binarie ruotano attorno allo stesso punto per tutta la vita. Insieme. Nonostante tutto.”

O forse chissà, vi renderete conto di averlo sempre avuto a fianco o davanti ai vostri occhi, anche a chilometri e chilometri di distanza, così com’è successo a Autumn e Chase.

Per me, questo romanzo rimarrà per sempre INDELEBILE.

Indelebile

/in•de•lè•bi•le/

Aggettivo

Che non si può cancellare.

Vi auguro una buona lettura,

Elisa

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...