Contemporary Romance

CAPITOLO 33: Maybe Now-Colleen Hoover

Magic is everywhere.

**CAPITOLO 33 (RIDGE)**

Lei conosce tutte le parole di tutte le canzoni. Non sono sicuro di quando abbia imparato tutte le canzoni che sono state scritte prima di conoscerla, ma mi chiedo se le abbia imparate per me. Per questi momenti in cui stiamo guardando la band sul palco, così che lei possa cantarle per me.

Quando la canzone finisce e lei inizia a battere le palpebre, noto che le lacrime le stanno scendendo sulle guance. Ne asciugo una e poi mi chino e la bacio brevemente prima di allontanarmi. Cerca di aggrapparsi alla mia maglietta, ma sparisco tra la folla prima di salire sul palco. Brennan mi ha detto di salire dopo la prima canzone per suonare quella che ho scritto per lei, ma non ho detto a Sydney che ho scritto una nuova canzone per lei.

Quando salgo sul palco, posso percepire l’eccitazione della stanza, anche se non riesco a sentirla. Gli sguardi sui loro volti, le persone in prima fila che saltano su e giù, il calore delle luci, il sorriso sulla faccia di Sydney quando finalmente la trovo tra la folla. Mi chino verso il microfono e segno mentre le dico a voce alta perché ho scritto la canzone.

“Sydney”. Ha un sorriso così ampio adesso, mi fa sorridere. “Ho scritto una canzone felice per te questa volta. Perchè…beh…mi rendi felice. Non importa cosa accade o dove andiamo…ci siamo dentro insieme. E questo mi rende così dannatamente felice.”

Lei ride e si asciuga le lacrime, poi segna, Anche tu mi rendi felice.

Prendo la chitarra che Brennan mi porge e aspetto il suo segnale, poi chiudo gli occhi e inizio a suonare gli accordi, ripetendo i testi di Wherever We Go in silenzio nella mia testa mentre Brennan usa la sua voce per cantarli ad alta voce.

Beh, forse possiamo essere

Da qualche parte dove la terra e l’acqua si incontrano

Da qualche parte dove la preoccupazione non può esserci

Ho solo abbastanza spazio per te e me

Beh, forse il sole sorgerà

E dai un’occhiata alle tende di bambù tirate giù

La luce risplende su capelli perfetti sui quali hai dormito

E non ci interessa

No, non ci interessa

Perché abbiamo tutto, tutto ciò di cui abbiamo bisogno proprio qui

Il mondo può provare a far sparire tutto

Ma lascia che ti dica una cosa che mi capita di sapere

Ci sentiremo così ovunque andremo

Ovunque andiamo

Beh, e se tutto ciò che abbiamo visto

Fosse la pioggia che danzava sul tetto mentre cadeva

L’ondeggiare nelle foglie in cima all’albero

L’acqua che lava la sabbia direttamente dai nostri piedi

Beh, e se tutto ciò che sapevamo

Era sia giusto che sbagliato senza punto di vista

Il giorno può andare fuori dai binari in aria

E non ci interessa

No, non ci interessa

Perché abbiamo tutto, tutto ciò di cui abbiamo bisogno proprio qui

Il mondo può provare a far sparire tutto

Ma lascia che ti dica una cosa che mi capita di sapere

Ci sentiremo così ovunque andremo

Ovunque andiamo

Sai che saremo qui per un po’

Penso che dovremmo farlo con un po’ di stile

Quindi sfruttiamo al massimo ogni giorno come se fosse sbiadito

Staremo bene

Perché abbiamo tutto, tutto ciò di cui abbiamo bisogno proprio qui

Il mondo può provare e far scomparire tutto

Ma lascia che ti dica una cosa che mi capita di sapere

Ci sentiremo così ovunque andremo

Ovunque andiamo

Quando la canzone è finita, allungo la chitarra a Brennan e mi faccio strada verso la pista. Trovo Warren e Bridgette. Vedo Maggie e Jake. Mi giro, ma non c’è Sydney. Guardo Maggie e segno, “Dov’è andata?”

Maggie indica il palco.

Mi giro e guardo dove ero seduto. Perché Sydney è sul palco?

Brennan le sta dicendo qualcosa mentre si siede sullo sgabello.

Brennan le sta dicendo qualcosa mentre si siede sullo sgabello. Guarda la folla e dice qualcosa nel microfono, poi segna per me. “Questa è Sydney Blake. È una dei nostri cantautori e questa è la sua prima volta sul palco, fatele un applauso.”

Sembra nervosa, ma non penso che sia nervosa tanto quanto lo sono io per lei. Non avevo idea che avesse intenzione di farlo.

Brennan inizia a suonare e mi avvicino al palco per vedere quali accordi sta suonando…quale canzone. E mi rendo conto quasi immediatamente che è Maybe Someday…la canzone mia e di Sydney. Guardo Sydney, proprio mentre le parole stanno per iniziare, ma non c’è nessun microfono davanti a lei.

È allora che inizia a segnare le parole.

Santo cielo. Sta segnando la canzone per me.

Cazzo. Come posso stare qui e non emozionarmi?

Scuoto la testa quando mi guarda negli occhi. Sono incredulo mentre la guardo segnare il testo che è stato completamente riscritto in una nuova canzone.

Sono proprio di fronte a te, qui per restare

Respirare è un po’ più facile ogni giorno

Ora che sono tua. E tu sei mio.

Mi hai chiesto cosa io volessi un giorno.

È la stessa cosa che volevo ieri.

Tutto quello che voglio…sei tu.

Con te io sono migliore.

Un giorno è stato sepolto

Sono pronta a fare un voto

Forse domani

Forse adesso

Quando parli, ascolto attentamente

Ascolto tutte le parole che dici in prosa

Stiamo in silenzio quando ci baciamo

Sento il mio profumo nel tuo letto

Pensieri di te invadono la mia testa

Le verità sono state scritte, ora sono dette

Con te sono al mio meglio

Un giorno è stato sepolto

Sono pronta a fare un voto

Forse domani

Forse adesso

Tu ascolti il mio battito tutte le notti

La vita con te, sembra così giusta

Siamo infiniti, come la nostra canzone

Solo il bene può venire in questo modo

Le notti con te si trasformano in giorno

Per sempre tua, per sempre mio

Con te sono al mio meglio

Un giorno è stato sepolto

Sono pronta a fare un voto

Forse domani

Forse adesso

Non ricordo quando la canzone sia finita o quando sia scesa dal palco o quando sia apparsa proprio di fronte a me. So solo che un momento prima la stavo guardando sul palco e un attimo dopo, la stavo baciando. Posso sentire la musica della prossima canzone e la sto ancora baciando. Le mie mani sono tra i suoi capelli quando finalmente mi tiro indietro e premo la fronte contro la sua. “Ti amo”, sussurro.

È così. La amo dannatamente tanto.

***

Non sono nemmeno sicuro di quali altre canzoni siano state suonate dopo. Non potevo concentrarmi su qualcosa di diverso da Sydney. Dopo lo spettacolo, tutti si sono incontrati con il gruppo nel backstage per decidere dove andare a cena. Mentre loro chiacchieravano, Sydney e io stavamo fuori nel corridoio e ci baciavamo. Siamo a cena ora ed è una tortura tenere le mie mani lontane da lei.

Brennan e i ragazzi avevano bisogno di mettersi in viaggio, quindi ci siamo solo io e Syd, Maggie e Jake, Warren e Bridgette. Non sono sicuro del motivo per cui abbiamo preso un tavolo comune perché nessuna di noi coppie si sta prestando attenzione l’un l’altra.

Beh…non lo stavamo facendo. Ma Warren ha rivolto la sua attenzione a Sydney ora.

“Aiutaci a chiarire una cosa”, dice, riferendosi a lui e Bridgette.

“Che cosa?”, dice Sydney.

“Nella canzone che hai riscritto…sembrava quasi fosse un suggerimento sul fatto che vuoi sposarti.”

Sydney ride e poi mi guarda nervosamente. Si rivolge a Warren e scuote la testa. “Abbiamo parlato di come non eravamo pronti alcuni mesi fa. Quando stavo riscrivendo la canzone, ho capito che forse lo sono, voglio dire…” Mi guarda di nuovo. “L’hai presa in questo modo? Non stavo dicendo che mi aspetto una proposta, intendevo solo che quando sei pronto…Io sono pronta.”

Oh, sono pronto. Ma questo non glielo dico. Lei merita una proposta più ponderata.

“Un momento”, dice Warren prima che possa persino risponderle. “Rallenta, Bridgette e io siamo insieme da più tempo. Dovremmo sposarci prima noi.”

“No”, dice Bridgette. “Penso che Jake e Maggie dovrebbero sposarsi per primi, lei ha meno tempo di tutti noi.”

Speravo di aver letto male le labbra di Bridgette, ma lei ha appena fatto sputare a Sydney il suo drink, quindi credo di aver capito bene quello che ha detto. Bridgette è fortunata che Maggie sta ridendo in questo momento, piuttosto che cercare di soffocarla.

Che c’è?” dice innocentemente Bridgette. “È vero.” Guarda Maggie. “Non sto cercando di essere cattiva. Ma seriamente, dovresti cercare di fare più che puoi il più velocemente possibile. Ha senso. Aggiungi il matrimonio alla tua lista dei desideri e falla finita.”

Le guance di Maggie sono più scure di quanto non fossero prima che tutta l’attenzione fosse su di lei. Bridgette non sembra preoccuparsi del fatto che la sta mettendo in imbarazzo. O forse proprio non se ne accorge.
“Noi non ci sposeremo,” dice Maggie. “Ci conosciamo solo da un paio di mesi. Statisticamente parlando, minore è il tempo in cui frequenti qualcuno prima di sposarlo, maggiori saranno le possibilità che finisca in un divorzio”.

Warren si sporge in avanti, alzando un dito in modo pensieroso. Mi rende sempre nervoso quando cerca di trasmettere saggezza ad altre persone. “Forse è così”, dice. “Ma aggiungere il matrimonio alla tua lista dei desideri non varrebbe il rischio? Tu e Jake potete uscire insieme per sempre e non sapere mai cosa significhi sposarsi. Oppure potete rischiare e possibilmente sperimentare il matrimonio e il divorzio prima che tu muoia.”

Jake alza un sopracciglio e lancia un’occhiata a Maggie. “A me suona vantaggioso.”

Maggie spalanca gli occhi. Jake le sorride mentre sorseggia il suo drink. Poi gira la sua sedia verso di lei, prendendole la mano. “Voglio dire…ha senso se ci pensi. A costo di suonare come un medico professionista, la tua aspettativa di vita non è lunga quanto la mia. Quindi…sono pronto quando tu sei pronta.”

Maggie lo fissa spiazzata. Lo facciamo tutti, in realtà. Credo che nessuno si aspettasse che lui fosse d’accordo con Warren.

“Spero che quella non fosse una proposta”, dice Maggie a Jake. “Non è nemmeno arrivata insieme a un Ti amo. O a un anello di fidanzamento.”

Jake fissa a sua volta Maggie per un momento. Poi allunga la mano sul tavolo. “Dammi le tue chiavi, Ridge.”

Non esito nemmeno un secondo. Gli porgo le chiavi e Maggie lo guarda smarrita mentre lui esce dal ristorante.

“Che sta facendo?” dice. “Ho detto qualcosa che non andava?”

Warren sta scuotendo la testa. “Lo stronzo sta per battermi sul tempo.”

“Su cosa?” dice Maggie.

Sembra confusa, quindi nessuno di noi le dà alcun suggerimento su ciò che sappiamo sta per succedere. Quando Jake torna nel ristorante, si avvicina al tavolo con un obiettivo. Sta stringendo l’anello che gli ho dato poco fa, ma prima di aprire la scatola, rimane in piedi in fondo al tavolo e guarda Maggie. Warren segna tutto ciò che dice.

“Maggie…so che sono solo un paio di mesi. Ma sono stati i mesi migliori della mia vita. Dal primo momento in cui ti ho vista, sono stato assolutamente consumato da te. E nei mesi in cui ci siamo conosciuti, mi sono completamente innamorato di te. Speravo di poter programmare questo discorso e questo momento in modo migliore, ma in qualche modo si adegua a quanto entrambi amiamo essere spontanei.” Si inginocchia e apre la scatola. Nessuno di noi riesce a dire cosa stia pensando Maggie. Tutto questo potrebbe andare in due modi, e non sono sicuro che andrà nel modo in cui Jake vorrebbe.

Lui apre la scatola. “Questo anello apparteneva a tua nonna. E mi sarebbe piaciuto più di ogni altra cosa averla conosciuta perchè l’avrei ringraziata per aver cresciuto una donna così fantastica, indipendente, perfetta. E la donna perfetta per me. Sia che tu mi sposi oppure no, questo anello è tuo e voglio che tu lo abbia.” Lo tira fuori e le alza una mano, poi fa scivolare l’anello sul suo dito tremolante. “Ma mi piacerebbe davvero tanto se prendessi il rischio più grande che tu abbia mai preso e mi sposassi, nonostante tu sappia davvero poco di me o se siamo almeno compatibili per passare una vita insieme o…”

Maggie lo interrompe annuendo con la testa e baciandolo.

Porca puttana. Ce l’ha fatta.

Sydney sta piangendo. Persino Bridgette si sta asciugando una lacrima.

Warren si alza, prendendo il suo bicchiere di vino per fare un brindisi. “Congratulazioni, voi due”, dice rivolto a Maggie e Jake, anche se si stanno ancora baciando e non gli stanno prestando attenzione. “Ma questo è anche un peccato perchè stasera sarebbe dovuta essere la mia serata.”

Per lo stupore di tutti, Warren tira fuori una scatola dalla tasca. La apre e si gira verso Bridgette. “Bridgette, volevo farti la proposta in stasera. Lo voglio ancora, anche se mi irrita che Jake l’abbia fatto per primo. Quindi, prima che Sydney e Ridge rubino il resto della mia scena, vuoi per favore sposarmi?”

Bridgette lo sta guardando come se fosse pazzo. Perchè lo è.

“Non ti sei inginocchiato”, dice Bridgette.

“Oh.” Warren si inginocchia. “Vuoi sposarmi? Così è meglio?”

Bridgette annuisce. “Sì.”

“Sì cosa?” dice Warren. “Sì, è meglio? O sì, mi sposerai?”

Lei fa spallucce. “Entrambi, suppongo.”

Porca puttana.

Che cavolo sta succedendo stasera?

Ci siamo seduti per cenare come tre coppie che stavano uscendo insieme. Ora quattro persone su sei si sono fidanzate. Guardo Sydney e lei è radiosa…sta sorridendo come al solito mentre guarda tutti gli altri. Jake e Maggie e Sydney stanno applaudendo per Warren e Bridgette.

Warren si stacca da Bridgette e guarda Jake e Maggie. “Congratulazioni. Potete anche essere fidanzati da più tempo di noi, ma noi ci sposeremo prima.”

Maggie ride. “Fa’ pure, Mister Competitivo.”

“O…” dice Warren, girandosi a guardarmi. “Forse dovremmo semplicemente farlo adesso. Ridge, chiedi a Sydney di sposarti. Poi andiamo tutti a Las Vegas.”

Rido. Se c’è qualcosa nella nostra relazione che voglio prendere più seriamente di qualsiasi altra, è il momento in cui chiederò a Sydney di sposarmi. Ho già programmato tutto. Sto scrivendo una canzone per quel giorno. La suonerò sul palco durante uno dei concerti di Brennan. Sydney merita di più di una proposta spontanea.

“Oh, andiamo”, dice Warren. “Che stai aspettando? Le scriverai una canzone per poi suonarla sul palco come hai già fatto altre due volte prima?”

Che bastardo. “Voglio dire…il piano era quello”, segno, sconfitto.

“Beh, è un piano estremamente scontato. E patetico. Ma sei migliori amici che si sposano tutti insieme è memorabile e fottutamente epico. Andiamo tutti a Las Vegas e facciamolo, cazzo!”

Bridgette mi sta guardando con le mani giunte sotto al mento, mimando, “Per favore, per favore, per favore, per favore.”

Il mio cuore sta battendo il doppio più velocemente di quanto non stesse facendo due minuti fa. Mi volto a guardare Sydney- per valutare la sua risposta- e lei sorride. “Dimmi solo quando”, mi segna.

“Quando!” dico. Lo sputo fuori più velocemente di quanto c’avrei messo a segnarlo.

La bocca di Sydney è sulla mia ed entrambi stiamo ridendo. E…credo che ci siamo appena fidanzati.

Porca puttana.

“Ti comprerò un anello domani”, dico, “Tutto quello che vuoi.”

Lei scuote la testa. “Non voglio un anello. Facciamoci un tatuaggio.”

“A Las Vegas”, dice Warren, tirando fuori il suo cellulare. “Cercherò dei voli.”

“Lo sto già facendo io”, dice Jake, controllando il suo telefono. “Dobbiamo tenere a mente la salute di Maggie, quindi vorrei trovare il volo più breve. E non appena atterreremo, voglio fissarle un appuntamento con un mio collega in via precauzionale. Poi dopo quello possiamo pensare al matrimonio.”

Questo era qualcosa che non mi era mai passato per la testa- andare a Las Vegas con Maggie. Sarei stato decisamente contrario. Lui è davvero migliore per lei di quanto non fossi io. Sta buttando la cautela ai quattro venti…rimanendo lo stesso cauto in qualche modo. I miei occhi si spostano da Jake a Maggie. Sta fissando il suo anello con le lacrime agli occhi. Quando mi becca a fissarla, sorride semplicemente e mima, “Grazie.” Perchè sa in che modo Jake ha avuto l’anello. Le sorrido di rimando, grato di essere qui ad assistere a questo momento. Ho sempre voluto il meglio per lei e ora che l’ha trovato, non potrei essere più felice.

Davvero non potrei.

Questo…proprio adesso. Tutti quelli che amo sono esattamente dove dovrebbero essere. Il mio pazzo migliore amico con l’unica ragazza sul pianeta che potrei definire perfetta per lui. La mia fantastica, incredibile ex-ragazza che sta per sperimentare la vita con un ragazzo che è il perfetto equilibrio che io non sarei mai riuscito a essere per lei.

E Sydney. La ragazza sul balcone di cui ho disperatamente cercato di non innamorarmi.

La ragazza della quale mi sono innamorato in ogni caso.

La ragazza di cui sono sicuro rimarrò pazzamente innamorato anche molto dopo aver esalato il mio ultimo respiro.

Le prendo la mano e me la porto alla bocca, baciando il dito sul quale andrebbe l’anello e che non rimarrà nudo ancora a lungo. “Stiamo per sposarci”, le dico.

Lei annuisce, sorridendomi. “Sarà meglio che questo non sia uno degli scherzi tuoi e di Warren.”

Rido. Rido forte. E poi la tiro verso di me e le sussurro all’orecchio. “Il mio amore per te è sempre fuori discussione dai nostri scherzi. Domani, diventerai mia moglie.”

La bacio sulla tempia e poi seppellisco la faccia nei suoi capelli. Forse Warren aveva ragione. Forse il prevedibile non è sempre preferibile. Perchè non riesco a immaginare che questo momento potesse accadere in maniera diversa da com’è andato. Essere in grado di vedere le tre persone che amo di più al mondo avere ciò che meritano e molto di più.

E per quanto riguarda me e Sydney…il nostro forse un giorno è appena diventato il nostro assolutamente per sempre.

Fine.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...