Contemporary Romance

Recensione: Grip-Kennedy Ryan

3 daysSpringBreak Sale! (1)

Opporsi a una forza irrefrenabile ti sfinisce e ti svuota.
Lo so.
L’ho fatto per anni.
Posso anche non essere dotata a livello musicale, ma ho un certo fiuto per il talento e ho occhio per lo straordinario.

E Marlon James, Grip per i suoi fan, è a dir poco straordinario.
Anni fa, abbiamo trascorso qualche magica serata insieme, ma tengo quei ricordi in un cassetto chiuso, di cui ho gettato via la chiave.
Tutto ciò che ci resta sono l’amicizia e il lavoro.
Lui è all’apice di un successo inimmaginabile, tutti i suoi sogni sono pronti a diventare realtà.
Io gestisco la sua carriera, ma non riesco a gestire il mio cuore.
È sfrenato, avventato e disobbediente.
E mi ricorda tutte le cose che voglio dimenticare.

huulh4c

Ben trovati cari lettori!
Oggi vi parlo del romanzo GRIP, primo volume dell’omonima duologia di Kennedy Ryan, arrivata in Italia grazie alla Hope Edizioni.

Sono passati ben otto anni dal loro primo incontro e la vita di Grip e Bristol è totalmente cambiata.

Grip è un rapper di talento e di successo, Bristol è la sua manager.
Sono rimasti amici nonostante il modo in cui si erano lasciati, ma dietro i sorrisi e le facce professionali, si nasconde tanto dolore, e quel sentimento che avevano provato l’uno per l’altra in quella settimana in cui si erano conosciuti, non è mai davvero scomparso, forse è diventato solo più profondo.

In Flow (recensione QUI) avevamo brevemente incontrato e conosciuto i due protagonisti ed era stato facile innamorarsi di loro. Qui li ritroviamo più maturi, con le rispettive vite che sono andate avanti separatamente, ma allo stesso tempo insieme.

Avevo molto apprezzato il personaggio di Bristol nella novella, ma in questo libro non sono riuscita ad apprezzarla completamente. Capisco le sue paure, capisco il non voler soffrire nuovamente, ma ci ha davvero messo fin troppo tempo per aprire gli occhi e il suo cuore.

Grip…Grip è impossibile non amarlo. Dal grande talento e dal grande cuore. Non ha mai smesso di lottare per quello che davvero voleva, che fosse il successo o Bristol.

<<Otto anni…E hai esattamente lo stesso sapore.>>

Ci sono moltissime cose che ho apprezzato in questo romanzo, ma l’inizio è stato davvero fin troppo lento per me; le cose si sono svolte davvero lentamente prima che la storia iniziasse a farsi finalmente interessante, e in più di un’occasione il mio interesse scemava, rendendomi difficoltoso andare avanti.

Ma ora posso dire con estrema certezza che sono davvero contenta di non aver abbandonato la lettura; ho sofferto per metà del libro, ma quando la storia ha iniziato a ingranare e a farsi più interessante è stato difficile staccarsene.

Oltre alla storia d’amore, GRIP affronta tematiche molto attuali e di estrema importanza; in primis il razzismo. Ho apprezzato come la Ryan ha affrontato questo argomento, permettendoci di capire davvero le difficoltà da entrambi i punti di vista.

Solo perchè amo qualcuno che appartiene a una razza diversa non significa che abbia perso passione per la mia. Per le cause che riguardano la nostra comunità e per i messaggi che voglio dare alla gente.

Grip non è una semplice storia d’amore. È un libro sulla famiglia e su come certe relazioni influenzano la vita di tutti i giorni. È un libro sulle amicizie e su come esse cambiano con il tempo. È una storia che coinvolge, nonostante il lento inizio. Ed è una storia sulle differenze sociali e culturali che ci insegna a guardare oltre il colore della pelle.

Buona lettura,
Mary

4-cuori-copy

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...