Contemporary Romance, Erotic romance

Recensione: Il cavallo-Skye Warren

3 daysSpringBreak Sale! (1)

Il potere del piacere…

Gabriel Miller mi ha portato via tutto. La mia famiglia, la mia innocenza, la mia casa. L’unica cosa che mi sia rimasta è la determinazione nel riprendermi ciò che è mio.

Pensa di avermi sconfitta, pensa di aver vinto. Quello che non ha capito è che ogni pedone ha la possibilità di diventare una regina.

E il gioco è appena cominciato

huulh4c

Ben trovati cari lettori! Oggi vi parlo del romanzo IL CAVALLO, secondo volume della serie Endgame dell’autrice Skye Warren, arrivata in Italia grazie alla Triskell Edizioni.

Non avete idea di quanto io abbia atteso questo libro. Il primo romanzo, “Il pedone” (recensione QUI), mi aveva catturata in un tornado di emozioni e sensazioni come pochi libri sono riusciti a fare.

“Il cavallo” racconta la storia della protagonista Avery, che si ritrova nuovamente a combattere per la sua vita con le unghie e con i denti. Gabriel Miller non sembra il buon benefattore che dice di essere. Infatti Avery si ritrova in uno squallido motel situato in periferia. La sua vicina è una prostituta e gli ansimi e le richieste assurde dei suoi clienti sono l’unica cosa che le fa compagnia. 

Gabriel Miller è sempre inaspettato, mai scontato e con quel fascino di mistero addosso che ti porta a volerne sempre di più. 

La mia voce è bassa.
“Cosa vuoi?”
“Tutto”.
“Te l’ho già dato”.
“Nemmeno lontanamente”. Mi cammina intorno, cauto, facendo circoli come un predatore.
“Ti voglio piegata e distrutta. Ti voglio sanguinante ai miei piedi, verginella”.

La carica erotica è altissima. Molte volte ci troviamo di fronte scene fortissime e ad alto tasso erotico. Da bollore. Miller è l’uomo del sesso per me, nessuna perversione l’ostacola, segue quell’istinto animale che c’è in lui e con Avery sembra far uscire la parte migliore di sé. 

Mi sono ritrovata davanti una Avery arresa al suo destino. Essere andata in bancarotta l’ha portata a vedere la sua vita con occhi diversi, ma la sua tenacia nell’ottenere quello che le spetta l’ha resa adulta e forte allo stesso tempo. 

Non è nemmeno un amico. No, è un nemico. L’uomo che ha distrutto mio padre, che ha fornito informazioni al procuratore per vendicarsi del fatto che lo avesse derubato. L’uomo che ha comprato la mia verginità in una transazione brutale. Perché dovrebbe aiutarci? Non lo farebbe. Il che significa che sto solo ammazzando il tempo. Sta tenendo mio padre in vita per poterlo ferire di nuovo. E sta tenendo vicina me per potermi rovinare ancora.

Gabriel Miller vi sorprenderà; non è come lo avevamo conosciuto nel primo romanzo, per quanto possa avere un’anima contorta e il fascino da Robin Hood, il suo cuore è pronto a esplodere per una sola e unica persona. 

Avery è sempre più restìa nei confronti di Gabriel, ma molto presto dei tasselli del suo passato inizieranno a incastrarsi e a rivelare delle verità molto scomode. La ragazza ha sempre vissuto nella bellissima favola che i suoi genitori le hanno raccontato fin da piccola, ma sarà Gabriel Miller ad aprirle gli occhi sulla realtà. 

È una comunione priva di parole, un’eco dello sguardo che condividiamo. È insopportabile e intimo, vedere la sua espressione, e il suo bisogno. Insopportabilmente vulnerabile, sapere che vede la stessa cosa in me.

Per quanto mi riguarda questa è una delle poche serie che mi ha catturato fin dal primo momento. 

Per questo non vedo l’ora di leggere il prossimo romanzo. 

Buona lettura,
Monica.

5-cuori

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...