Contemporary Romance

Recensione: Se tu fossi mio-Melanie Harlow

(copia in conflitto) 3 daysSpringBreak Sale! (4)

Theo MacLeod non è l’uomo per me. Anche se è bellissimo e affascinante, non riesco a sopportare la sua arroganza. Il suo ego è uno di quelli che farebbero perdere la pazienza a qualunque donna costretta a frequentarlo. Dopo averlo assunto, pensavo di riuscire a sopportarlo per qualche ora. L’idea di partecipare a un matrimonio esiliata per l’ennesima volta al tavolo dei single, infatti, mi ha fatto prendere la prima di una serie di decisioni sbagliate. Prima ho pagato Theo per fingere di essere il mio fidanzato. Poi l’ho baciato. E quando mi sono accorta dei sussulti del mio cuore, era troppo tardi. Passare una notte con lui è stata la cosa più stupida che abbia mai fatto.

huulh4c

Buongiorno cari lettori! Oggi vi parlo del romanzo SE TU FOSSI MIO di Melanie Harlow edito dalla Newton Compton Editori.

Questa è una storia che mi ha dato speranza. Sì, proprio così, c’è speranza per tutti se si trova la persona giusta.

I protagonisti di questo romanzo sono Claire, una giovane insegnante di artistica e Theo, lui è decisamente il protagonista emblematico del romanzo.

Quando Claire viene invitata a un matrimonio, alla domanda: “Ti accompagna qualcuno?” inventa una bugia… dice di non essere più single e che verrà accompagnata dal suo fidanzato.
Ma come rimediare a una bugia detta su due piedi? Facile, Claire ricorre al sito ficoinaffitto. Perché non se ne parla proprio di finire nuovamente al tavolo dei single all’ennesimo matrimonio.

“La strada che porta all’inferno è lastricata di buone intenzioni.”

Quando Claire incontra Theo, non si aspetta di trovare un ragazzo carino quanto perspicace. Claire per Theo è un libro aperto, per lui non ci sono pensieri incompresi. C’è anche da dire che Theo fa l’accompagnatore per mestiere, quindi capire le persone è la sua specialità.
Nel momento dell’incontro tra i due c’è uno scambio di battute interessante e stimolante. Sintonia e chimica si fanno strada fin da subito in questa stravagante coppia.

Dopo un colloquio conoscitivo, Claire e Theo vanno al matrimonio lasciando tutti senza fiato, soprattutto i colleghi di Claire che trovano il suo fidanzato bello e super intelligente.

Le amicizie sono rilassate, non si portano dietro aspettative e pressioni e non devi fingere di essere una persona che non sei. Con un’amica ti ci puoi divertire, dirle ciao alla fine della giornata e non sentirti in colpa se non sapevi ancora quando vi sareste rivisti. Ovviamente gli amici non si saltavano addosso ogni due secondi come me e Claire, ma per oggi avevo deciso di non preoccuparmene.

Claire è una donna stupenda, una di quelle persone con cui entri in sintonia fin da subito; empatica, gentile, piena di vita, ma anche piena di paure.
Dopo aver visto tutte le sue amiche fidanzarsi e sposarsi, lei si domanda in continuazione se c’è qualcosa in lei che non vada.
La risposta è facile: non si lascia andare. Ha paura di essere delusa e ferita.
Ma la vita è prendersi qualche rischio ogni tanto.

Theo è un uomo emblematico, fin dall’inizio della storia si capisce che oltre ad essere figo è anche un uomo che dalla vita ha preso parecchi schiaffi. Il personaggio di Theo sembra aver imparato solo in parte la lezione della vita, perché sembra che dopo l’ennesima delusione lui stia sbagliando nuovamente, cambiando solo gli errori.
A farne le spese è la dolce Claire. Si ritrova un Theo pieno di amore e passione e poi un Theo dispotico che la molla proprio quando le cose iniziano a farsi più intense.

Alcune persone sognano il lieto fine delle favole, mentre ad altre – come me – basta solo che la storia non finisca mai.

I pov sono alternati tra i due personaggi, cosa che adoro perché si entra nella psiche dei personaggi descritti. Si capiscono meglio molte dinamiche e determinati atteggiamenti.

Il mio parere personale è: non è stato uno dei migliori libri che abbia letto in assoluto, non mi sono piaciuti i ripetitivi atteggiamenti di tira e molla dei protagonisti, soprattutto di Theo e a volte avrei voluto dare una svegliata a Claire, volevo che affrontasse le sue paure e si mettesse davvero in gioco nella vita.

La storia merita, ma è una lettura da fare in un freddo pomeriggio domenicale, con una coperta e una dolce cioccolata.

Buona lettura,
Monica

35-cuori

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...