Contemporary Romance

Recensione: Posta in uscita-Mary Adkins

(copia in conflitto) 3 daysSpringBreak Sale! (5)

Iris Massey se n’è andata.

Ma ha lasciato qualcosa che parla di lei.

Per quattro anni Iris Massey e Smith Simonyi hanno lavorato fianco a fianco. Inseparabili come colleghi e come amici, hanno condiviso molte cose. Fino a quando Iris non si è ammalata, morendo prematuramente a soli trentatré anni. Mentre cerca di arginare la disperazione, Smith scopre che negli ultimi sei mesi Iris ha creato un blog pieno di riflessioni taglienti e spesso ironiche sulla fine della sua vita. Come ultimo desiderio ha lasciato a lui la richiesta di raccoglierle e pubblicarle in un libro. Ha così inizio un’avventura tra email, post, adesioni a gruppi di sostegno online e altri frammenti di una vita virtuale intensa e sorprendente. Per riuscire nella sua impresa Smith dovrà convincere Jade, la sorella maggiore di Iris, a concedergli l’autorizzazione a pubblicare il libro. E tra lacrime e battibecchi, conti in sospeso con il passato e un comune smisurato affetto per Iris, entrambi potrebbero riuscire a trovare una strada per andare avanti.

huulh4c

Ciao a tutti i lettori e le lettrici accanite che seguono il nostro blog ! Il libro di cui parleremo oggi è POSTA IN USCITA di Mary Adkins, arrivato in Italia grazie alla Newton Compton.

Appena ho letto la trama mi sono lanciata in una lettura sfrenata e senza sosta del romanzo. Maaaaa prima di parlare di ciò che ne penso mi sembra doverosa una presentazione dei due protagonisti indiscussi del romanzo!

Da un lato, signori e signore abbiamo Smith, un uomo sulla quarantina capo di una società di pubbliche relazioni, il quale ha perso da poco la sua collaboratrice e amica Iris. Nonostante non fossero una coppia tra loro c’era un’amicizia profonda. Ne sente molto la mancanza sia sul lavoro perché erano praticamente soci, sia personalmente perché si sono supportati e spalleggiati anche per le difficoltà sentimentali di entrambi. Ora Smith ha un nuovo tirocinante Carl, che sembra creare più problemi che soluzioni, un ragazzino troppo sicuro di sè che finisce per risultare antipatico e saccente, che non sa neanche stare al suo posto, pretendendo di fare cose che non gli competono e che non sa gestire. Non cerca una relazione perché è convinto di non avere di meglio da offrire a una donna, visto che con l’ex moglie è finita con l’accusa di non saper esprimere i propri sentimenti.

Abbiamo solo un certo tempo a nostra disposizione e dovremmo viverlo pienamente.

L’altra protagonista invece è Jade. Jade è la sorella di Iris. Una trentasettenne, chef per un rinomato ristorante. Bravissima tra i fornelli, determinata, instancabile lavoratrice, ama cucinare ma odia i dolci e da quando ha perso la sorella sembra aver perso lo smalto che la caratterizzava. Si è licenziata, è tornata single dopo aver mollato per l’ultima volta l’ex marito e cerca di stare vicino ad una madre che non si è mai comportata da tale e che non meriterebbe il suo tempo. Jade crede che il dottore di Iris non fosse abbastanza bravo e che per causa sua la sorella non abbia avuto le cure necessarie, ha un po’ di astio verso Smith perché ha giudicato frettolosamente il legame che aveva con sua sorella ma soprattutto è una donna che non sa più come andare avanti senza di lei.

Il romanzo si basa su una serie di email e pagine di blog, un pochino alla “Scrivimi Ancora”. Possiamo definirla una sorta di resoconto di corrispondenza tra Jade, Smith, e tutti i personaggi che gli gravitano attorno. La narrazione viene scandita anche dal blog per malati terminali tenuto da Iris. La scelta dell’autrice ci fa riflettere anche su ciò che significa essere umani in questa era virtuale. I post sul blog di Iris sono creativi e danno un tono più serio al romanzo. Man mano che la sua malattia progredisce, affronta la questione della morte, le interazioni con i suoi medici fin troppo onesti, i rimpianti per non aver realizzato di più nella sua breve vita e la sua comprensione del fatto che la sua assenza distruggerà sia Smith che Jade. Le illustrazioni del blog di Iris sono penetranti e danno una grande aggiunta al libro. Ammetto che questo romanzo mi ha dato la possibilità di riflettere moltissimo sulle scelte che facciamo ogni giorno, può sembrare banale ma è vero, il tran tran della vita quotidiana ci fa perdere di vista l’unica cosa fondamentale ossia vivere davvero o più semplicemente goderci ogni istante.

È una storia dolce fatta di dolore, perdono, emozioni semplici ma allo stesso tempo profonde. Emozioni concrete che fanno parte della vita di ognuno di noi. Emozioni descritte con una penna delicata a tratti ironica con battute che molto spesso mi hanno strappato un sorriso e qualche lacrimuccia.

A presto ragazzi e ragazze,
Michela

5-cuori

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...