fantasy new adult

Recensione: Nevernight- Jay Kristoff

(copia in conflitto) 3 daysSpringBreak Sale! (3)

Destinata a distruggere imperi, Mia Corvere ha solo dieci anni quando riceve la sua prima lezione sulla morte. Sei anni dopo, la bambina cresciuta tra le ombre si avvia a mantenere la promessa che ha fatto il giorno in cui ha perso tutto. Ma le possibilità di sconfiggere nemici così potenti sono davvero esili, e Mia è costretta a trasformarsi in un’arma implacabile.Deve mettersi alla prova tra i nemici – e gli amici – più letali, e sopravvivere alla protezione di assassini, mentitori e demoni, nel cuore stesso di una setta dedita all’omicidio. La Chiesa Rossa non è una scuola come le altre, ma neanche Mia è una studentessa come le altre. Le ombre la amano. Si nutrono della sua paura.

huulh4c

Ed eccomi qui a recensire un nuovo libro dal titolo “NeverNight. Mai dimenticare”. E’ il primo libro di una nuova e appassionante trilogia (respirate ragazzi sono già disponibili tutti e tre i volumi XD)  fantasy nata dalla penna pungente di Jay Kristoff. Fatta questa brevissima premessa mettetevi comodi, perché stiamo per seguire le avventure di un’assassina, siete pronti?

«Mai tirarsi indietro.» Un sussurro freddo nel suo orecchio.
«Mai avere paura. E mai, mai dimenticare.»

Mia Corvere *vocina fuori campo che urla siiiiii, potere alle donne!!!!!* ha solo dieci anni quando sua madre le impone di guardare suo padre che viene impiccato, accusato di essere stato traditore della Repubblica di Itreya.
Lo ammetto questa scena ricorda un po’ Game of thrones, ma è proprio così che nasce la nostra storia.
Nello stesso giorno a Mia viene tolta anche la madre, che verrà fatta prigioniera insieme al suo fratellino.

Gli uomini che hanno ucciso suo padre vorrebbero fare lo stesso con lei, ma la bambina riesce a scappare aiutata da un amico misterioso che deciderà di rimanere al suo fianco. Diciamo che non è una protagonista fortunata, ma è proprio dal dolore, dalla perdita che si snoda una vera e propria combattente pronta a vendicarsi dei torti subiti.

Nel suo vagabondare, la piccola incontra Mercurio che diventerà il suo Shahiid, il suo maestro. Per sei anni Mia avrà un unico obiettivo: entrare nella scuola della Chiesa Rossa, dove vengono formati gli assassini più temuti per poter compiere la sua vendetta. Per arrivarci dovrà superare diverse prove e anche una volta diventata un’accolita non sarà proprio una passeggiata.

Oltre alla formazione con i vari maestri, Mia dovrà fare i conti con se stessa, in un duplice modo.
La Chiesa Rossa mira ad annullare le emozioni e i sentimenti, ma lei continua a ripetersi: “Io so chi sono e non lo dimenticherò mai”. Questo, soprattutto nei capitoli finali, cambierà la sua sorte e quella di molti altri. Ma in quel “io so chi sono” in realtà manca un pezzo.

Mia è una tenebris, è capace di modellare le ombre a suo piacimento, di diventare invisibile sotto di loro, di usarle come arma. Si lo ammetto le similitudini con la storia di Arya Starks sono molteplici, ma Mia è un personaggio che riesce a tenerti legato alle pagine.

Mia è un personaggio intelligente, adeguato all’età che ha (16 anni) infatti, si ritrova a fare scelte avventate a volte non curante delle conseguenze, ma allo stesso tempo, la sua storia di vita l’ha temprata nel profondo ed è sempre pronta ad affrontare ogni situazione.
Inoltre Mia viene accompagnata da Mister
Kindly, il gatto-demone d’ombra, nonché narratore indiscusso di tutta la storia. Quest’ultimo ripercorre tutte le avventure di Mia: imprese e fallimenti cercando di porre l’accento sulla sua umanità, più che sulla sua figura leggendaria.

Okay lo ammetto ho cercato di verificare se anche i miei gatti potessero avere gli stessi identici poteri, ma ahimé sono sfigata. Due gattacce pelose e mangione. Nessun potere. Uffa.

Jay Kristoff è stato capace di inventarsi un mondo incredibile, pensando proprio a tutto, fornendo descrizioni così dettagliate da far dubitare che sia un’opera di fantasia.
Il suo linguaggio è accattivante, la trama è costruita benissimo tanto da, come dicevo prima, sorprendere nel finale. 

Devo ammettere che le pagine iniziali sono state molto difficili da digerire, non so se per i continui cambi temporali o proprio perché fungevano da introduzione ad un mondo fantasy nuovo e inesplorato. Imparare tutti i nomi e le varie caratteristiche è stato complesso.

Superato lo scoglio iniziale il libro mi ha completamente assorbita, per fortuna sono una che molla difficilmente *muhahahaha risatina malvagia*. Di certo mi sento di dire che non è assolutamente un fantasy young adult, nonostante la protagonista sia una vivace sedicenne, le tematiche affrontate vanno ben oltre. Sicuramente non vedo l’ora di leggere gli altri due volumi…Facciamo una gara, ci metterò meno tempo io a finire la trilogia o voi a comprare il primo volume??? Andiamo belliiiii la sfida è aperta!

4 cuori per Mia e il suo fighissimo gatto!

A presto
Mik.

4-cuori-copy

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...